settembre 1, 2016

Corsi strumentali

ARPA


BASSO ELETTRICO


BATTERIA e PERCUSSIONI


CANTO


CHITARRA CLASSICA


CHITARRA MODERNA


FLAUTO


OTTONI


PIANOFORTE


SAXOFONO


VIOLINO


ORGANO

Per gli studenti che iniziano dal principio il loro cammino di formazione musicale si inizierà con lo studio del pianoforte. Successivamente, dopo aver appreso una sufficiente conoscenza dei rudimenti della tecnica pianistica, si passerà allo studio dell’organo.
Per gli studenti che hanno frequentato precedentemente un corso di pianoforte si intraprenderà direttamente lo studio dell’organo. Nelle prime lezioni si conoscerà lo strumento attraverso l’osservazione e la scoperta delle parti che lo compongono: le tastiere, la pedaliera, i registri, le staffe del crescendo e dell’espressione, l’utilizzo delle combinazioni aggiustabili. La prima parte del corso sarà interamente dedicata allo studio della tecnica organistica per i manuali e soprattutto per la pedaliera, con esercizi specifici che permetteranno di padroneggiare l’uso del pedale. Progressivamente si giungerà alla padronanza dell’uso del pedale assieme al manuale. Lo studio dell’organo verrà affrontato attraverso la lettura di brani tratti dal repertorio organistico del periodo classico, romantico e moderno. Verranno inoltre spiegati i principi di funzionamento dell’organo a canne con visite agli organi presenti nelle chiese del territorio limitrofo e presso le botteghe organarie della regione.

ORGANO LITURGICO

Il corso di organo liturgico riprenderà in gran parte il programma di base del corso di “Organo” approfondendo però l’aspetto dell’organo inserito nel contesto della liturgia cattolica. Verranno infatti affrontati i seguenti argomenti teorici: cenni storici del Canto Gregoriano, cenni ruguardanti l’evoluzione della notazione musicale, struttura del rito della liturgia cattolica, struttura dell’anno liturgico. Per quanto riguarda l’aspetto pratico, si daranno delle linee guida inerenti l’accompagnamento dell’assemblea e del coro con particolare attenzione alla scelta dei registri idonei all’accompagnamento liturgico, con la possibilità di prepare i brani per l’accompagnamento dei brani della S.Messa.